• Amazon Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram
  • Youtube
Copyright: Roberto Frazzetta tutti i diritti riservati 2019 - 2020

BLOG

Roberto Frazzetta scrittore

 
  • Roberto Frazzetta

CAPITOLO I Tratto dal romanzo "Maya"




Ore 8.00 di mattina.

La radio già trasmette indisturbata musica da più di un’ora, la cucina è il luogo dove è possibile vedere insieme le persone che vivono o sopravvivono in questo appartamento.

Perché le otto?

Semplice, perché ritorna la ragazza che tutte le mattine, incurante del meteo, esce per la gita in bici, e tornando riporta sempre qualcosa di commestibile per tutti, per iniziare la giornata mangiando insieme.

La cucina sembra un cimitero vivente e a guardarli bene, tutti somigliano a vani pensieri dell’aldilà, persi in gesti e sguardi smarriti e vaghi.

Solo l’atletica è sempre a duemila. Come chi è? Ancora non ve l’ho presentata? Scusate, provvedo subito.

SCHEDA:

Età: 23 anni

Professione: Cubista/Studente (Filosofia)

Look: Molteplici

Hobby: Musica(ogni genere)

Malattie: Dipendenza dall’assurdo

Che cosa fa?: Cerca Dio

Nome: Alessandra (Alex per tutto il mondo)

Alex entra come al solito non curandosi troppo del casino e del rumore che provoca.

Gli altri l’aspettano come gatti oziosi in cucina, avvolti nei più disparati pigiami e indumenti da notte.

Solo Lisa è già vestita, pronta per uscire e volare alla velocità del suono, come dice sempre lei, verso la postazione lavoro.

SCHEDA:

Età : 27 anni

Professione: Lavora in un market

Look: Sobrio

Hobby: Lettura incrociata( lettura multipla)

Malattie: Cerca disperatamente l’anima gemella

Cosa fa?: (vedi malattia)

Nome: Lisa

“Giorno a tutti” fa Alex posando non proprio delicatamente le buste con la colazione sul tavolino malridotto della cucina.

Quello che riceve di ritorno è uno smunto “mmm..”, ma oramai c’è abituata.

La radio trasmette Sade, e l’ambiente inizia a trasformarsi: accogliente.

“Buon giorno Alex!” fa Lisa.

“Che leggi?”

“Diario di un genio di Salvador Dalì”

“Mmm, interessante.”

Mentre le due anime mattutine più vive preparano la pseudo tavola per la colazione a base di…. a base di?

“Cosa ci hai riportato oggi dalla tua gita?”

“Succhi di frutta. Alla carota e al lampone. Ma fermi tutti. C’è una storia che voglio raccontarvi.”

Tutti a tavola sorseggiando avidamente i succhi e masticando qualcosa di croccante.

Alex si alza e prende la parola. Tutti la guardano, e mangiano.

Le tazze variopinte si riempiono.

“Allora, stamattina mentre tutta tranquilla pensavo a cosa prendere per colazione, pedalo pedalo e passo davanti al supermarket, quello a fianco al parco, e vedo scritto “OFFERTA! Succhi di frutta in offerta! TRE BOTTIGLIE AL PREZZO DI UNO” allora che faccio, entro e dopo poco mi presento alla cassa con due confezioni da tre di quei succhi che ora stiamo bevendo.. a proposito come sono?”

“Buoni!” fa Lisa bruciando sul tempo gli altri.

“Allora... sono alla cassa, immaginate la scena, io lì, che infilo le sei bottiglie dentro un sacchetto doppio che avevo allestito. Cazzo sono in bici, ho bisogno di un sacchetto doppio.

Guardi che non si può! mi fa la cassiera elefante, Niente sacchi doppi, la direzione ha dato disposizioni precise. Allora le faccio io, Ma nel mio caso non è possibile, le voglio portare con la bicicletta, ho bisogno di un sacchetto doppio. Ma quella, niente continua per la sua idea, tutta infastidita, Niente sacchetti doppi!

“E non gli hai sputato in faccia!”

“Eccola si è svegliata wonder woman!” fa Lisa.

“Ma che cazzo dici, se quella è stupida, non posso mica stare lì a sindacare, la mando dove si sente meglio e mi prendo tre buste.”

SCHEDA:

Età: 25

Professione: Studente di archeologia

Look: Trend

Hobby: Ama rompere le conchiglie

Malattie: Acida, pessimista, propensa alla violenza, (forse omosessuale/lesbica)

Che cosa fa?: Litiga

Nome: India

“Non avrei risolto nulla, cara India”, sorride Alex, “…così mi viene in mente di cambiare tattica, darle un altro aggancio...”

“Un calcio? Troppo plateale.” sghignazza India.

“India...” ribatte Lisa.

“Allora faccio alla cassiera elefante, scusi ma se metto tre bottiglie dentro un sacchetto, e altre tre dentro un altro? e quella Sì, così si può! Tutta soddisfatta della mediazione…”

“Allora ha ragione India, una serie di testate era l’ideale per iniziare bene la giornata... che dici!”.

Fa Eddie rivolto a India dai capelli cotonati a tratti viola e rossi dove s’intravede una traccia del castano pallido originale.

“Vedi che siamo sempre d’accordo, Eddie. Se capitasse a noi due insieme… perché a noi no! Andrebbe come quando Neo e Trinity entrano nel palazzo per liberare Morpheus, ricordi?”

“Come potrei dimenticare...”

SCHEDA:

Età: 27 anni

Professione: Scrittore

Look: Isterico

Hobby: Sperimentatore di vizi

Malattie: Soffre di crisi violentissime quando non trova latte scremato.

Che cosa fa?: Scrive un libro

Nome: Edoardo (Eddie per tutto il mondo. I suoi amici lo chiamano Eddie “spaghetti” per la sua costituzione alla Modigliani, lui dice che fa molto Mafioso Eddie “spaghetti”.)

“Lasciatela finire! Su...”

“… sento questa frase e vedo la figuraccia che le farò fare. Inizio a gridare e il direttore viene alla cassa e conviene con me che la sua dipendente è stata sciocca. Strizzo l’occhio alla donna elefante che rossa mi guarda mentre infilo i succhi nella busta doppia e niente…poi esco...”

“E brava la nostra ballerina...” fa Lisa “…ora vi saluto, vado a lavoro, io le buste le regalo a tutti da oggi”.

Lisa prende un nuovo libro ed esce.

“Troppo sottile, troppo poco, quella stronza avrebbe meritato…”

“Ma mica è vero?”

“Cazzo, già ti sei intenerito?”

“No, è solo che così c’è più dolore, uno schiaffo passa, un calcio alla Trinity magari ti fa il livido, ma è questione di tempo, poi passa. La figuraccia è più tosta da smaltire.”

“Io non l’ho fatto con quell’intenzione, volevo solo ottenere le mie buste.”

“Sarà ma io preferisco un rapporto più diretto.”

“Voi due siete malati. Me ne vado a studiare.”

India sistema le cose, oggi è di turno, tocca a lei rassettare la casa.

Eddie si versa un bicchiere di latte scremato e si trascina verso la stanza del computer. Il libro lo chiama.

Continua....

33 visualizzazioni
LAYOUT FOTO TONDE 2.gif
LAYOUT FOTO TONDE 1.gif